Mediavisuale


La Mediavisuale

 



nasce dall'unione della Mediateca Visu@le e della Biblioteca Storica, alcuni dei servizi che da anni l'Istituto Statale per Sordi di Roma offre gratuitamente al pubblico.
Oltre a garantire il funzionamento di questi servizi il nuovo centro vuole migliorare la propria offerta realizzando eventi, iniziative e progetti per rispondere alle esigenze delle persone sorde, delle loro famiglie, dei ricercatori  e di tutte quelle figure, professionali e non, che si occupano di sordità.
L'esperienza maturata e il lavoro svolto durante gli anni di attività da questi due servizi si integrano quindi in un unico centro, la BiblioMediateca, con il desiderio di ampliare l'offerta e la qualità dei servizi che l'Istituto rivolge alla propria utenza in modo da soddisfare le richieste e le esigenze di un più vasto numero di cittadini.

La Mediateca Visuale è un laboratorio per il software didattico, la comunicazione e l’uso di risorse informatiche per persone sorde. L’ obiettivo che questo servizio si è posto sin dall'inizio della propria attività è stato quello di sperimentare forme di usabilità ed accessibilità per i sordi e gli udenti che lavorano in contesti educativo-culturali.
Crediamo che la diffusione di internet e di quelle nuove tecnologie che sfruttano appieno il canale visivo, sia molto preziosa per le persone sorde e che, allo stesso tempo, i sordi abbiano grandi potenzialità per contribuire con originalità e innovazione a far crescere questo settore.

La storia della mediateca

L’idea della Mediateca nasce nel 2003 quando ho iniziato a collaborare con l’Istituto Statale per Sordi di Roma e ad offrire consulenze sull’uso delle “nuove tecnologie” nella didattica e nella comunicazione con persone sorde. Le richieste di aiuto erano molto numerose così ho scritto questo progetto per realizzare una raccolta di materiali accessibili che è stato accolto con grande entusiasmo dal Presidente dell’Istituto di allora, Simonetta Maragna. Nel 2004 la Mediateca è stata aperta grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Roma e nel biennio marzo 2006 - marzo 2008 siamo stati sostenuti dalla Fondazione Vodafone Italia. In questi anni il nostro catalogo è cresciuto e attualmente colleziona centinaia di titoli tra software didattici, film, dizionari e materiali di vario tipo in Lingua dei Segni Italiana, in altre Lingue dei segni o accessibili mediante sottotitoli. Grazie alla dotazione di tecnologie all’avanguardia, come la lavagna interattiva multimediale, abbiamo inoltre tenuto corsi di formazione, convegni ed iniziative, ma l'attività della Mediateca si è consolidata con l'arrivo dei collaboratori che condividono con me questa esperienza e soprattutto delle persone, sorde ed udenti, che la frequentano ed usufruiscono dei servizi che essa offre. Grazie a tutti voi. Luca Bianchi Coordinatore della Mediavisuale

Cataloghi CD/DVD

In questa sezione del sito trovi informazioni sui materiali raccolti dalla Mediateca nel corso della sua attività. Nel nostro catalogo sono presenti materiali accessibili relativi all'educazione, alla lingua, al mondo e alla cultura dei sordi. L’accessibilità dei materiali è garantita mediante sottotitoli e/o Lingua dei Segni. I prodotti presenti nel nostro catalogo sono: cd e dvd da prendere in prestito o consultare in sede materiale didattico in formato digitale (.pdf, .doc, .jpeg, .ppt, ecc.) da scaricare dal catalogo online. Tutti possono aiutarci ad arricchire il nostro catalogo!

Servizi multimediali

La Mediateca offre al pubblico i seguenti servizi: - Consultazione in sede e prestito - Aula polifunzionale - Laboratorio informatico - Laboratorio audio-video Per ogni servizio l'utente troverà all'interno della Mediateca Visu@le personale qualificato in grado di assisterlo e guidarlo.

Per accedere ai servizi di prestito e consultazione è necessario registrarsi. I servizi sono gratuiti e sono attivi durante gli orari di apertura della Mediateca.

Consultazione in sede
I materiali presenti nel nostro catalogo possono essere visti direttamente in Mediateca.
All'interno della Mediateca sono disponibili alcune postazioni multimediali per la visione e l'uso di tutti i CD e DVD in catalogo. Sarà possibile utilizzare le postazioni anche per consultare i prodotti non ammessi al prestito e per confrontare più prodotti nella stessa giornata.
Per accedere al servizio è consigliato prenotare la postazione in anticipo. La prenotazione della postazione può essere fatta via email, per telefono o di persona.

Prestito
 
La maggior parte dei materiali della Mediateca è disponibile al prestito.
E' possibile prendere in prestito un prodotto per volta.
Chi prende il materiale si impegna a trattarlo con cura, non danneggiarlo e a riconsegnarlo alla Mediateca entro e non oltre 3 giorni dalla data del prestito (leggi il regolamento - PDF).
Il laboratorio di informatica attiva su richiesta corsi di formazione, individuali o per piccoli gruppi anche in Lingua dei Segni Italiana.
I corsi sono tenuti da docenti sordi specializzati e riguardano i seguenti argomenti:

  • Corsi di informatica: Sistema Operativo Windows
  •  Corsi di informatica: Sistema Operativo Linux
  • Corsi di grafica
  • Corsi montaggio (video-editing)
L'ISSR grazie all’attività del laboratorio ha organizzato inoltre corsi su misura per dipendenti sordi e udenti di diversi enti e istituti (Istituto Superiore di Sanità, Istituto Comprensivo di Lagonegro) e corsi di formazione sull’uso della Lavagna Interattiva Multimediale.
Si organizzano inoltre corsi di formazione e di alta formazione per giovani e adulti laureati e non laureati in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma (Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali).
Sei un ente, un'associazione o una società e intendi organizzare un corso di formazione per i tuoi dipendenti sordi? Inviaci una email con la tua richiesta.
Per le persone sorde il video è il modo migliore per la comunicazione e la comprensione di contenuti e messaggi. Per questo motivo il laboratorio avrà al suo interno uno studio per la realizzazione di riprese in Lingua dei Segni e degli operatori esperti per il video-editing e per la sottotitolazione di materiale sonoro e di video in LIS.

Gli obiettivi del laboratorio audio-video sono i seguenti:
  • Realizzare una documentazione audiovisiva delle   principali attività effettuate all’interno dell'Istituto
  • Fornire attrezzatura e competenza per la realizzazione di prodotti multimediali in Lingua dei Segni Italiana a scopo didattico-educativo e culturale
  • Garantire alle persone sorde l'accessibilità dei contenuti video mediante l'uso della Lingua dei Segni e dei sottotitoli

Produzione video

Il materiale didattico e informativo in Lingua dei Segni Italiana è ancora poco. Per questo motivo e per soddisfare le richieste dell'utenza che si rivolge alla Mediateca in cerca di materiale in LIS, abbiamo attivato il laboratorio di produzione video.

Nell'ambito del lavoro svolto dalla Mediavisu@le verranno quindi prodotti video in LIS segnati da persone sorde madrelingua, che rappresenteranno una risorsa per l'apprendimento di questa lingua che viaggia interamente sul canale visivo, ma si potranno produrre anche video in LIS volti ad ampliare l'offerta formativa accessibile ai sordi stessi.

L'attività del laboratorio consentirà inoltre di offrire un servizio anche alle associazioni e agli enti che intendano realizzare materiali video di diffusione della propria attività in Lingua dei Segni Italiana.

I lavori realizzati:

  • 2011: Video LIS per la postazione multisensoriale presso il Museo Andersen per la mostra “Olivia e Hendrik:due anime, una passione" (Maggio).
  • 2010/11: Video LIS per l’accessibilità del sito www.issr.it.
  • 2010: Video LIS per le postazioni multisensoriali presso le Scuderie del Quirinale per la mostra “1861. I pittori del Risorgimento”.
  • 2009: Video LIS per le postazioni multisensoriali per il progetto Le vie dell'arte presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna. - 2006: Video guida in LIS per il parco della Reggia di Caserta.

Sottotitolazione

Attraverso una tecnica di sottotitolazione che tenga conto delle specifiche esigenze della persona sorda (tempi di lettura, rumori fuori campo, scelte linguistiche e stilistiche, ecc.) si renderà possibile, grazie all'esperienza acquisita durante i nostri anni di attività, l'accessibilità a film italiani o stranieri ancora privi di sottotitoli.

Ci auguriamo, grazie a questo servizio, di contribuire al raggiungimento di una maggiore diffusione e di un miglioramento qualitativo della sottotitolazione, che risulta essere ancora troppo poco diffusa.

I lavori realizzati:

  • 2011: “I sordi austriaci e il Nazionalsocialismo”, 8 cortometraggi in Lingua dei Segni Austriaca. 3° edizione con sottotitoli in Italiano. Di Verena Krausneker e Katharina Schalber
  • 2010: “Témoins sourd, témoins silencieux”, un film di Brigitte Lemaine e Stephan Gatti
  • 2008: “Sound & Fury”, un film di Josh Aronson




Benvenuti nel sito della Biblioteca Storica dell’Istituto Statale per Sordi di Roma
Qui potete trovare informazioni sui servizi e le attività della Biblioteca Storica.
Nella sezione LA BIBLIOTECA troverete: notizie utili sul funzionamento e l’orario di apertura al pubblico e la descrizione dei fondi e dei libri della nostra Biblioteca. Nella sezione CATALOGHI invece è possibile consultare il nostro catalogo on-line e scaricare i cataloghi digitalizzati. Cliccando sulla sezione SERVIZI si possono avere maggiori informazioni sulla sala di lettura, il prestito e gli altri servizi offerti dalla Biblioteca. 
La Biblioteca

Per entrare in biblioteca è necessario: - Avere 14 anni di età (i minori devono essere accompagnati da un adulto) - Presentare un documento d’identità valido - Presentare la tessera d’iscrizione o, se non si è in possesso della tessera, iscriversi gratuitamente al momento dell’ingresso - Firmare il registro della Biblioteca all'entrata e all'uscita In biblioteca si deve evitare di: - mantenere un comportamento scorretto - disturbare o dare fastidio alle altre persone presenti In biblioteca è vietato: - fumare - mangiare - bere - telefonare e lasciare la vibrazione del cellulare accesa - scrivere o fare segni sull’arredo e sui libri - fare fotografie e riprese senza permesso E’ possibile scaricare l’intero regolamento interno della Biblioteca nella Homepage della Biblio Mediateca. Rispettare il regolamento interno e osservare le comuni regole di buona educazione renderà possibile un servizio migliore.

Le origini della Biblioteca Storica dell’Istituto Statale Sordi di Roma risalgono al 5 gennaio del 1784, quando l’Abate  Tommaso Silvestri fondò la prima scuola per sordomuti della penisola. E’ in quegli ultimi scampoli del XVIII secolo che cominciò a formarsi quello che oggi, a distanza di oltre due secoli, è il patrimonio librario del Centro Informazione e Documentazione sulla Sordità.

Attualmente il testo più antico conservato dalla biblioteca è il manuale di Charles De L’Épèe del 1776, «Institution des sourds et muets, par la voie des signes méthodiques», con cui l’Abate francese, maestro di Silvestri, rendeva noto il suo metodo per insegnare ai sordi a parlare e a comunicare con i gesti. Alle prime acquisizioni degli anni a cavallo fra il Sette e l’Ottocento ha fatto seguito un progressivo incremento del patrimonio che rispecchiava le fortune della scuola, nel mentre passata dagli iniziali otto alunni del 1784 ai quasi 300 del 1965.

Dopo alcuni lavori di ristrutturazione, il 26 settembre del 2007, la biblioteca storica è stata riaperta al pubblico nelle sale affrescate di quella che un tempo era la cappella sita al primo piano dello storico edificio di via Nomentana. L’impegno a riaprire la biblioteca giungeva al termine di un lungo periodo di trasformazioni iniziato con la convenzione tra l’Istituto e l’ISTC-CNR del 1988  e proseguito con la trasformazione della vecchia scuola in un Centro sulla Sordità. Oggi l’Istituto è al tempo stesso Ente di supporto per l’integrazione scolastica degli alunni sordi, luogo di studio e centro specialistico per le problematiche legate alla sordità.

Attualmente la biblioteca, che funziona anche come centro di sperimentazione e archivio, raccoglie un patrimonio di oltre 4000 opere che vanno dalla fine del XVIII secolo a oggi. Il materiale conservato riguarda testi quali l’educazione dei sordi, la psicologia in relazione alla sordità, gli studi sulle lingue dei segni e sulla Lingua dei Segni Italiana, pubblicazioni di autori sordi e materiale documentario sulle attività della comunità dei sordi.

Le opere sono suddivise in fondi differenti: oltre al Fondo Storico dell’Istituto, esiste il Fondo ISTC-CNR, il Fondo Virginia Volterra, il Fondo Daniela Fabbretti, e il Fondo Pizzuto che raccolgono soprattutto volumi e riviste sulle ricerche scientifiche relative alla lingua dei segni.  

La nostra biblioteca ospita anche i libri del Centro di documentazione della pedagogia popolare “Marika Aureli” (Per maggiori informazioni visita il sito MCE).
FONDO STORICO (ISSR):
Comprende 1291 monografie catalogate in SBN e altri 100 circa da catalogare.
Nel fondo sono raccolti anche 15 testi antichi (anteriori al 1830).
Il fondo è di proprietà dell’Istituto e raccogli i libri della vecchia biblioteca e le nuove acquisizioni.

FONDO ISTC-CNR (CNR):
Comprende 286 monografie catalogate in SBN dislocate nella Biblioteca storica.
Raccoglie inoltre riviste e tesi di laurea, registrazioni video dei seminari del giovedì e altro materiale visivo, dislocati presso il CNR al 2° piano.

FONDO VIRGINIA VOLTERRA (VV):
Comprende 190 monografie catalogate in SBN.

FONDO FABBRETTI (FAB):
Comprende 62 monografie catalogate in SBN.

FONDO ELENA PIZZUTO (EP):
Attualmente ancora in via di catalogazione.
               
Una parte della biblioteca è formata da materiale grigio: articoli in fotocopia, appunti e altro sempre inerente alla sordità.

Inoltre la biblioteca ospita il CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DELLA PEDAGOGIA POPOLARE “MARIKA AURELI” del Movimento di Cooperazione Educativa gestito direttamente da un bibliotecario del MCE presente in biblioteca il martedì dalle 09:00 alle 15:00.
L’emeroteca è una raccolta di giornali, riviste e pubblicazioni periodiche presenti nelle biblioteche per la consultazione e la lettura.
L'emeroteca della Biblioteca Storica dell’Istituto Statale per Sordi di Roma conserva 72 titoli.
E' possibile scaricare il catalogo completo dei periodici posseduti dalla biblioteca nella sezione Cataloghi - I libri.
Di seguito trovate i titoli dei periodici disponibili in biblioteca per ordine alfabetico:

-A

ACTA OTO-RINO-LARINGOLOGICA-IBERO-AMERICANA

AIES Notizie

ANALES OTTORRINOLARINGOLOGICOS-IBERO-AMERICANOS

ANNALI DELL’ ISTRUZIONE

ANNALI DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

ANTONIO PROVOLO

ARCHIVIO ITALIANO DI OTOLOGIA RINOLOGIA E LARINGOLOGIA

ARCHIVIO STOMATOLOGICO

ASPHINFORMA

ASSOCIAZIONE NAZIONALE LOGOPEDISTI

-B

BABELE

BIBLIOGRAFIA ITALIANA SUI DISTURBI DELL’UDITO E DEL LINGUAGGIO


-C

CLINICA OTORINOLARINGOLOGICA DELLA R. UNIVERSITA’ DI NAPOLI

CLINICA OTORINOLARINGOLOGICA DELLA R. UNIVERSITA’ DI ROMA

COLLANA “EFFETA”

COLPIRE NEL SEGNO

CONTINUITA’ E  SCUOLA

CONTRIBUTI PEDAGOGICO – DIDATTICI


-D

DIDATTICA INTEGRATIVA

DSH ABSTRACTS


-E

EAST

EDUCAZIONE E SCUOLA

EFFETA

ENAM Notizie

ENS VENETO INFORMA


-G


GIULIO TARRA

GOLEM


-I

I CARE

I QUADERNI DEL CIGI

IL BOLLETTINO SALESIANO

IL CAVALLO SILENZIOSO ASIS

IL PICCOLO SORDOMUTO

INTERNAZIONALE


-L

L' AUXOLOGIA DEI SORDOMUTI

L' EDUCATORE

L' EDUCAZIONE DEI SORDOMUTI

L' INSEGNANTE SPECIALIZZATO

L' OPERA DI FILIPPO SMALDONE

L’ ERA NUOVA DEI SORDOMUTI

L’ ERA NUOVA PER I SORDOMUTI

LA LUCE DEL SILENZIO

LA NUOVA CLINICA OTORINOLARINGOIATRICA

LA PANCHINA

LA PAROLA E IL LIBRO

LA SETTIMANA DEL SORDO

LA VOCE SILENZIOSA

LA VOCE DEL SORDO PARLANTE

LE MARCHE DEL SILENZIO

LIBERO INSEGNAMENTO

LOGOPEDIA CONTEMPORANEA

-N

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

NOI NEL MONDO

NOMADELFIA E’ UNA PROPOSTA


-P

PARLIAMONE

PAROLE E SEGNI

PEDAGOGIA E VITA

PROF. DECIO SCURI

PRONTUARIO FONETICO

PSICOLOGIA CONTEMPORANEA


-Q


QUADERNI DEGLI ANNALI DELL’ ISTRUZIONE

QUADERNI DI AUDIO FONO LOGOPEDIA


-R

RASSEGNA BIBLIOGRAFICA INTERNAZIONALE

RIASSUNTI DI LEZIONI DI ANATOMIA - FISIOLOGIA – IGIENE

RESPIRAZIONE E FONAZIONE NEI SORDOMUTI

RSC


-S

SCUOLA ITALIANA MODERNA

SCUOLA MAGISTRALE ORTOFRENICA DI ROMA

STUDI DI PSICOLOGIA DELL’EDUCAZIONE


-U

UDITO VOCE PAROLA


-V

VOCI DAL SILENZIO

VOCI SILENZI PENSIERI

VOLONTARIATO
Cataloghi - I Libri

Il catalogo è la raccolta ordinata del materiale posseduto dalla Biblioteca. L’organizzazione dei libri in cataloghi serve ad effettuare ricerche all’interno del materiale della Biblioteca e a trovare facilmente i libri che i lettori desiderano consultare.

In questa sezione potrete accedere a tre diversi tipi di catalogo:

I Catalogo Digitale
Da qui è possibile scaricare direttamente sul vostro computer diversi cataloghi in formato pdf.        

Il Catalogo on-line
Da qui è possibile cercare in rete i testi posseduti dalla nostra biblioteca

Il Catalogo OPAC-SBN
Il Catalogo OPAC (On-line Public Access Catalogue) è il catalogo on-line del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) a cui tutti possono accedere per cercare un libro nelle 4000 biblioteche italiane collegate al Servizio Bibliotecario Nazionale.



Autore         Sezione         Riviste         Tesi


Catalogo on-line              Catalogo OPAC - SBN

Servizi

La Biblioteca offre al pubblico diversi servizi.
Se ti interessa leggere o studiare in Biblioteca e vuoi avere informazioni su come fare, entra nella sezione “Sala di lettura”.
Se vuoi sapere come funziona il servizio di prestito e quali sono i tipi di prestito disponibili, entra nella sezione “Prestito”.
Se entri nella sezione “Altri servizi” troverai indicazioni su tutti gli altri servizi che la nostra Biblioteca mette a disposizione del pubblico.

Per la lettura in sede, la consultazione dei cataloghi e quella del materiale la Biblioteca osserva il seguente orario: Martedì 09:00-15:00.
Per accedere è obbligatorio essere muniti della tessera d’iscrizione o farla al momento presentando un documento valido, l’accesso è consentito fino al completamento dei posti disponibili.

La consultazione dei cataloghi è libera e da effettuarsi nell’apposito spazio riservato all’interno della sala di lettura.

Il materiale conservato negli armadi chiusi o nei depositi della biblioteca va richiesto al personale compilando l’apposito modulo; il materiale fino al 1950 incluso o quello ritenuto a vario titolo meritevole di conservazione speciale può essere consultato solo dopo aver ottenuto l’ autorizzazione della Direzione e in presenza del personale addetto. E’ possibile effettuare contemporaneamente fino a tre diverse richieste per un massimo di quattro volumi. La consegna del materiale termina 30 minuti prima della chiusura della biblioteca.

Una volta ottenuto il materiale è fatto divieto di rovinarlo in qualsiasi modo, fare segni o scritte anche con la matita o portarlo all’esterno della sala lettura senza autorizzazione del personale. Se si abbandona temporaneamente la postazione è proibito lasciare il materiale incustodito e lo si deve consegnare al personale. Al termine dell’utilizzo bisogna riconsegnare il materiale al personale addetto.

Per il materiale presente in sala la consegna è immediata, per quello conservato nei depositi o per quello soggetto a regole speciali il tempo di attesa è di 30 minuti.

Previa richiesta al personale, e mai per opere soggette a regole speciali, è possibile fruire del servizio di deposito. Tale servizio dura fino al martedì successivo ed è rinnovabile.
Per accedere al servizio del prestito bibliotecario è obbligatorio avere compiuto 16 anni, essere iscritti alla Biblioteca e presentare un documento d’identità valido.

Sono escluse dal prestito le opere fino al 1950 incluso, i periodici e tutti quei materiali il cui stato di conservazione o la cui natura ne sconsiglino il prestito.

La Direzione ricorda che la riproduzione per uso privato delle opere deve avvenire nel rispetto della normativa vigente (Legge n. 248/2000) e che non deve eccedere il 15% dell’opera escluse le pagine pubblicitarie.

Prestito locale:

Per il prestito locale si può fare richiesta direttamente presso la sede della biblioteca mostrando la tessera d’iscrizione, consegnando un documento valido, compilando e firmando l’apposito modulo. Le richieste di prestito possono essere effettuate negli orari di apertura al pubblico con riconsegna il giorno stesso almeno 30 minuti prima dalla chiusura della biblioteca.  
E’ possibile ottenere contemporaneamente un massimo di tre opere per un totale di quattro volumi, la loro consegna è immediata per il materiale conservato nella sala di lettura mentre richiede fino a mezz’ora per il materiale conservato nei depositi.
In caso di restituzione in ritardo di un'opera avuta in prestito si viene esclusi dal servizio fino alla riconsegna dello stesso o fino a quando la Direzione lo riterrà opportuno. Chi danneggia o perde il materiale ricevuto in prestito è tenuto, secondo la valutazione della Direzione, al reintegro, alla sostituzione o al pagamento di una somma ritenuta consona. Chi non provvede ad ottemperare alle richieste della Direzione entro 30 giorni dalla ricezione di un invito formale è segnalato al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e denunciato all’autorità giudiziaria.

Prestito interbibliotecario nazionale:
La biblioteca partecipa al servizio di prestito interbibliotecario nazionale sia effettuando richieste per conto dei propri iscritti che rispondendo a quelle inoltrate da altre biblioteche che non si trovino nel territorio del Comune di Roma. I tempi per l’espletamento del servizio dipendono dalla biblioteca a cui viene inviata la richiesta o da cui la richiesta proviene.
Per ottenere l’accesso al servizio di richiesta bisogna essere iscritti al servizio di prestito locale ed adempiere al regolamento della biblioteca cui si richiede il materiale.
Per ottenere in prestito presso un’altra biblioteca materiale conservato dalla biblioteca bisogna far inoltrare la richiesta da un’altra biblioteca statale, assolvere il pagamento di una cifra fissata dalla Direzione ed inviare le ricevute di pagamento alla segreteria dell’Istituto. Il materiale sarà a disposizione del richiedente per un mese con la possibilità di rinnovare il prestito per un altro mese.

  • Orientamento e guida alla consultazione (in Italiano e in LIS)
  • Assistenza e consulenza scientifica 
  • Accesso ad internet 
  • Biblioteca a distanza
  • Riproduzione 
  • Eventi ed iniziative
  • Visite guidate
  • Servizi mirati in base a specifiche richieste dell’utente

Assistenza e consulenza scientifica
La Biblioteca offre agli utenti un servizio di orientamento e guida al fine di facilitare la conoscenza e l'utilizzo del materiale. Offre, inoltre, assistenza e consulenza per redigere bibliografie, identificare opere e reperire materiale non posseduto dalla biblioteca stessa. Il servizio di assistenza e consulenza è disponibile in Italiano e in Lingua dei Segni Italiana.


Accesso ad internet (Servizio al momento non disponibile)

All’interno della biblioteca è presente un’area wireless per la consultazione dei cataloghi on-line.


Biblioteca a distanza
Per effettuare ricerche bibliografiche, trovare informazioni sulla biblioteca e sui materiali disponibili, ottenere un servizio di consulenza scientifica e avere assistenza nel reperimento di materiale è possibile usufruire di un servizio a distanza tramite e-mail, fax o posta ordinaria.
E’ possibile prenotare materiale e/o postazioni inviando una mail a bibliostorica@gmail.com almeno due giorni lavorativi prima della data di consultazione dell’opera (quattro per il materiale fino al 1950 incluso). Per ottenere il servizio di prenotazione del materiale a distanza è obbligatorio specificare cognome e nome del richiedente, indirizzo e recapito telefonico, autore e titolo dell’opera richiesta e la data nella quale si vuole consultare il testo.

Riproduzioni  (Servizio al momento non disponibile)
E’ possibile effettuare riproduzioni del materiale conservato dalla biblioteca, sia per motivi di studio che per scopi editoriali, solo dopo aver ricevuto l'autorizzazione del personale e nel rispetto delle leggi vigenti sul diritto d’autore (Legge n. 4, 1993).

La riproduzione a mezzo di fotocopia è esclusa per i seguenti materiali:

Monografie e periodici fino al 1950 incluso
Opere rilegate di grande formato
Materiale il cui stato di conservazione sconsiglia la fotocopiatura

Le riproduzioni per motivi di studio possono essere effettuate dopo averne fatta richiesta in sede o in remoto tramite e-mail, fax o posta ordinaria.

Eventi e iniziative
La Biblioteca promuove e sostiene, in proprio o in collaborazione, convegni, mostre, seminari, letture, presentazioni e ogni genere di iniziative che abbiano attinenza con le proprie finalità istituzionali.

Visite guidate
Nei locali della biblioteca è presente un’esposizione permanente di testi e materiali d’interesse storico-culturale relativi all’Istituto, alla storia dei sordi e a quella della loro educazione.
Sono possibili visite guidate gratuite (in Italiano e in LIS) su richiesta e con appuntamento da concordare insieme al personale stesso.




Última modificación: jueves, 24 de agosto de 2017, 15:14